L’azzurro del mare, la spiaggia dorata…

L’azzurro del mare, la spiaggia dorata…

La spiaggia di Fano “Lido Tre” si trova a pochi passi dal Centro Storico di Fano ed è l’ideale per chi vuole godersi una vacanza rilassante ed il mare delle Marche in tutta tranquillità.

In questo punto il mare di Fano presenta un basso fondale che lo rende molto apprezzato dalle famiglie con bambini o da coloro che desiderano fare passeggiate nell’acqua.

La spiaggia è facilmente raggiungibile sia con la propria auto, che può essere lasciata senza problemi nei numerosi ed antistanti parcheggi, sia grazie ai trasporti pubblici che hanno diverse fermate proprio nelle immediate vicinanze.

L’adiacente ponte pedonale e ciclabile garantisce un comodo e pratico accesso a piedi od in bici anche a coloro che dovessero alloggiare nella zona a sud della città.

Lo stabilimento è provvisto di ombrelloni con lettini, cabine, sdraio e sedie regista e di numerose zone ombreggiate studiate appositamente per leggere, giocare, assaggiare le nostre degustazioni al bar, pranzare e festeggiare compleanni.

Non ci piace vedere persone accalcate durante il relax! Per questo poniamo sempre molta attenzione nel disporre gli ombrelloni ad un’adeguata distanza tra di loro.

Effettuiamo una attenta e ripetuta pulizia della spiaggia e di tutti gli spazi comuni per rendere il soggiorno ancora più piacevole e rilassante.

Tutte le attrezzature sono nuove e vengono periodicamente rinnovate e gestite da personale qualificato di provata e lunga esperienza.

 

I servizi che offriamo ai nostri clienti sono:

  • Affitto ombrelloni, lettini, sdraio, sedie da regista
  • Salvataggio (dalle 9:30 alle 19:00)
  • Primo soccorso (infermeria) con dotazione di defibrillatore
  • 2 sedie a rotelle per facilitare l’accesso al mare ai portatori di handicap
  • 5 servizi igienici (donne, uomini, portatori di handicap)
  • Passerelle perpendicolari e parallele al mare per facilitare l’accesso e lo spostamento di tutti i nostri ospiti, da 0 a 100 anni!!
  • Servizio di docce calde e fredde
  • Fasciatoi per neonati
  • Servizio bici gratuito
  • Servizio Bar
  • Zone ricreative per bambini e ragazzi, completamente gratuite (giochi, scivoli, altalene, tavoli da ping pong, campi da beach volley)
  • Aquagym gratuita
  • Yoga per bambini e adulti gratuiti
  • Animazione e lettura animata per bambini, gratuite
  • Lettura gratuita di quotidiani, riviste e libri.

Periodicamente organizziamo eventi quali, ad esempio:

  • Pomeriggi musicali con la partecipazione di band, DJ e radio locali
  • Gare di carte a premi per adulti

Prevediamo anche convenzioni quali:

  • Sconto 10% sulle nostre tariffe per gli ospiti di Hotel, B&B ed Agriturismi (richiedeteci la lista)
  • Tariffe scontate per gruppi di ragazzi fino ai 20 anni
  • Tariffe scontate per gruppi di anziani

Periodo di apertura della spiaggia: da maggio a settembre

I dintorni…

Gradara

Gradara

Il piccolo borgo di Gradara è stato reso famoso dall’omonima Rocca che svetta su di esso e ne costituisce l’emblema. Il più antichi possessore della rocca fu la famiglia Malatesta ed è proprio qui che Dante Alighieri fa aver luogo la tragedia dei due amanti Paolo Malatesta e Francesca polenta, uccisi per gelosia dal marito di lei, fratello di Paolo, Gianciotto Malatesta e cantati nella divina Commedia.

Gola del Furlo

Gola del Furlo

A circa trenta chilometri da Fano sorge la bellissima Gola del Furlo, già conosciuta dagli antichi romani che fecero passare qui l’antica via Flaminia. Già prima di loro gli etruschi avevano scavato una piccola galleria che permetteva il traffico dei carri e delle persone. Fu poi Vespasiano che fece costruire, accanto a quella etrusca, una più ampia galleria che viene tuttora utilizzata per attraversare la Gola.

La zona, facente parte della Riserva Naturale Statale Gola del Furlo è un ottimo punto di partenza per escursione ai monti circostanti dai quali è possibile godere di una vista ineguagliabile.

All’interno della gola, se si è fortunati, è anche possibile vedere volare delle aquile, che qui hanno deciso di stabilirsi.

Mondavio

Mondavio

A circa 25 chilometri da Fano sorge il piccolo borgo di Mondavio sul quale svetta la magnifica Rocca roveresca, costruita dall’architetto Francesco di Giorgio Martini dalla quale si domina il bel panorama circostante.

La rocca, visitabile, ha mantenuto la sua struttura interna ed è stata arredata con mobilio e personaggi che ricordano l’utilizzo dei vari ambienti. Nella parte alta del mastio è anche possibile visitare un’interessante collezione di armi d’epoca.

Grotte di Frasassi

Grotte di Frasassi

Scoperte nel 1971 le Grotte di Frasassi sono uno stupefacente esempio di grotte carsiche, perfettamente conservate e visitabili, che susciteranno stupore in ogni visitatore.

All’interno delle grotte è possibile ammirare, sapientemente valorizzate da un sistema di illuminazione artificiale, le numerose e talvolta bizzarre strutture di stalattiti e stalagmiti che a volte ricordano anche forme animali o a noi abituali.

La camera più grande che si può visitare è così immensa che potrebbe contenere per intero il Duomo di Milano! Le grotte, che si sviluppano su diversi livelli, ospitano anche dei laghetti che sanno regalare ai visitatori affascinanti effetti di luce.

Per i più curiosi sono anche possibili escursioni, riservate a piccoli gruppi e previa prenotazione, a carattere speleologico in zone non visitabili dal pubblico.

Urbino

Urbino

Urbino è stato uno dei più importanti centri del Rinascimento di cui conserva numerose testimonianze architettoniche tra le quali spicca il Palazzo Ducale, voluto da Federico da Montefeltro ad opera dell’architetto Francesco di Giorgio Martini.

Grazie al Palazzo e a numerose altre opere tra cui non si possono dimenticare la Cattedrale, gli oratori, la casa natale di Raffaello Sanzio, che qui nacque nel 1483, il centro storico di Urbino è riconosciuto, dal 1998, come bene protetto dell’Unesco.

La città è sede di una Università che raccoglie studenti da tutta Italia.

Pesaro

Pesaro

Pesaro, capoluogo di provincia, è una città affacciata sul mare ricca di monumenti rinascimentali.

Tra i principali monumenti si ricordano la bella piazza con il Palazzo Ducale, la Rocca Costanza, la Cattedrale che conserva uno splendido mosaico, la Chiesa di Sant’Agostino, i Musei Oliveriani, la Biblioteca San Giovanni, il Santuario della Madonna delle Grazie, la casa natale di Gioachino Rossini, nato a Pesaro nel 1792 e che volle che dopo la sua morte si costruisse proprio nella sua città natale il Conservatorio che prende il suo nome.

Salva

Salva

Gradara

Gradara

Il piccolo borgo di Gradara è stato reso famoso dall’omonima Rocca che svetta su di esso e ne costituisce l’emblema. Il più antichi possessore della rocca fu la famiglia Malatesta ed è proprio qui che Dante Alighieri fa aver luogo la tragedia dei due amanti Paolo Malatesta e Francesca polenta, uccisi per gelosia dal marito di lei, fratello di Paolo, Gianciotto Malatesta e cantati nella divina Commedia.

Gola del Furlo

Gola del Furlo

A circa trenta chilometri da Fano sorge la bellissima Gola del Furlo, già conosciuta dagli antichi romani che fecero passare qui l’antica via Flaminia. Già prima di loro gli etruschi avevano scavato una piccola galleria che permetteva il traffico dei carri e delle persone. Fu poi Vespasiano che fece costruire, accanto a quella etrusca, una più ampia galleria che viene tuttora utilizzata per attraversare la Gola.

La zona, facente parte della Riserva Naturale Statale Gola del Furlo è un ottimo punto di partenza per escursione ai monti circostanti dai quali è possibile godere di una vista ineguagliabile.

All’interno della gola, se si è fortunati, è anche possibile vedere volare delle aquile, che qui hanno deciso di stabilirsi.

Mondavio

Mondavio

A circa 25 chilometri da Fano sorge il piccolo borgo di Mondavio sul quale svetta  la magnifica Rocca roveresca, costruita dall’architetto Francesco di Giorgio Martini dalla quale si domina il bel panorama circostante.

La rocca, visitabile, ha mantenuto la sua struttura interna ed è stata arredata con mobilio e personaggi che ricordano l’utilizzo dei vari ambienti. Nella parte alta del mastio è anche possibile visitare un’interessante collezione di armi d’epoca.

Grotte di Frasassi

Grotte di Frasassi

Scoperte nel 1971 le Grotte di Frasassi sono uno stupefacente esempio di grotte carsiche, perfettamente conservate e visitabili, che susciteranno stupore in ogni visitatore.

All’interno delle grotte è possibile ammirare, sapientemente valorizzate da un sistema di illuminazione artificiale, le numerose e talvolta bizzarre strutture di stalattiti e stalagmiti che a volte ricordano anche forme animali o a noi abituali.

La camera più grande che si può visitare è così immensa che potrebbe contenere per intero il Duomo di Milano! Le grotte, che si sviluppano su diversi livelli, ospitano anche dei laghetti che sanno regalare ai visitatori affascinanti effetti di luce.

Per i più curiosi sono anche possibili escursioni, riservate a piccoli gruppi e previa prenotazione, a carattere speleologico in zone non visitabili dal pubblico.

Urbino

Urbino

Urbino è stato uno dei più importanti centri del Rinascimento di cui conserva numerose testimonianze architettoniche tra le quali spicca il Palazzo Ducale, voluto da Federico da Montefeltro ad opera dell’architetto Francesco di Giorgio Martini.

Grazie al Palazzo e a numerose altre opere tra cui non si possono dimenticare la Cattedrale, gli oratori, la casa natale di Raffaello Sanzio, che qui nacque nel 1483, il centro storico di Urbino è riconosciuto, dal 1998, come bene protetto dell’Unesco.

La città è sede di una Università che raccoglie studenti da tutta Italia.

Il Centro Storico di Fano…

Il Centro Storico di Fano…

Fano, terza città delle Marche, era già un centro piceno che si sviluppò in modo importante in età augustea sorgendo sulla via Flaminia (ricevette il nome di Fanum Fortunae, Tempio della Fortuna, eretto probabilmente a ricordo della Battaglia del Metauro).

Conserva numerosi resti romani come l’Arco d’Augusto, le mura, resti di un anfiteatro, di un foro e di quella che presumibilmente era la famosa Basilica di Vitruvio.

Anche il medioevo lasciò il suo segno a Fano e tutt’oggi si possono ammirare monumenti come le Tombe Malatestiane, la Rocca, la Corte Malatestiana, Porta Maggiore.

Fano è anche famosa per il suo carnevale, il più antico d’Italia, risalente al 1347, conosciuto per i suoi carri allegorici e per il lancio di dolciumi.

Nel periodo estivo la città è un rinomato centro balneare che sa regalare, tra l’altro, tipiche specialità gastronomiche, come il famoso Brodetto alla Fanese e la Moretta Fanese, una tipica bevanda inventata dai pescatori.

Il mare di Fano ha la caratteristica di bagnare due differenti tipi di spiagge: una di sabbia ed una di ciottoli.